Categoria: Storytelling

Instagram Stories per aziende e start up [Infografica]

Instagram Stories per aziende e start up [Infografica]

In una strategia di Instagram Marketing per aziende o start up, possono essere inserite anche le Stories, che riprendono l’idea di Snapchat, ma superando quest’ultimo in termini di utenti attivi. Infatti dal 2011 ad oggi Snapchat ha raggiunto un totale di 161 milioni di utenti attivi, invece Instragram in 8 mesi ha raggiunto i 200 milioni. E per un’analisi più approfondita e per vedere chi tra Snapchat Stories e Instagram Stories vince, rimando all’articolo e all’infografica di Web in Fermento.

Le Instagram Stories sono state introdotte il 2 agosto 2016 e permettono di condividere foto e video all’interno di uno slideshow, con i propri follower per un periodo limitato. Scompaiono infatti dopo le 24 ore e non appariranno più né nell’immagine del proprio profilo né nel feed nella barra in alto di Instagram.

Continua a leggere “Instagram Stories per aziende e start up [Infografica]”

La Festa della Mamma celebrata dalle aziende sui social

La Festa della Mamma celebrata dalle aziende sui social

La Festa della Mamma si celebra in Italia, la seconda domenica di maggio ed è stata introdotta negli anni Trenta durante il Fascismo con la Giornata nazionale della Madre e del Fanciullo, e successivamente negli anni Cinquanta si afferma per motivi religiosi e commerciali.

La Mamma è il porto sicuro nelle tempeste della vita, è il raggio di sole in una giornata triste e uggiosa, è la forza quando tutto sembra essere perso, la strigliata all’occorrenza, quando serve, l’unica che possiede le chiavi dell’anima dei propri figli. Il rapporto tra madre e figli è unico e resta tale anche col passare degli anni e l’avvicendarsi della vita.

Ma come i brand hanno celebrato la mamma e questa festività attraverso i principali social?

Continua a leggere “La Festa della Mamma celebrata dalle aziende sui social”

Movendo Technology: la start up della riabilitazione robotica

Movendo Technology: la start up della riabilitazione robotica

Il post operatorio e la riabilitazione hanno sempre tempi lunghi. Ad esempio per un’operazione al ginocchio per i tendini compromessi a causa di movimenti sbagliati o per l’usura, occorre tanta pazienza e buona volontà per il periodo riabilitativo. Si deve rieducare il ginocchio per poterlo piegare di nuovo correttamente, bisogna quindi impegnarsi in esercizi costanti, tanta ginnastica con cyclette, tapis roulant, ma anche massaggi, e poi iniziare a camminare anche con l’ausilio di una stampella fino a riacquisire una quasi normale estensione del ginocchio e della gamba.

Ma la riabilitazione acquista un nuovo senso grazie alla tecnologia robotica della start up Movendo Technology che ha sviluppato Hunova, che mette insieme le conoscenze della robotica umanoide dell’Istituto Italiano di Tecnologia con quelle ingegneristiche e mediche per specializzarsi nel campo neurologico, ortopedico, geriatrico e sportivo. Continua a leggere “Movendo Technology: la start up della riabilitazione robotica”

Carrefour e la campagna social Sottocosto con Giorgio Mastrota

Carrefour e la campagna social Sottocosto con Giorgio Mastrota

Oggi ti voglio parlare di una campagna di promozione sui social dal sapore retrò e che con un tono scherzoso e dissacrante, fa la parodia delle televendite di successo degli anni Novanta ed ironizza sui prodotti e il loro naming, sugli slogan delle televendite tradizionali e sulle scritte in sovraimpressione e sulle parole chiave che vengono “urlate” anche visivamente, in quanto scritte in stampatello e con colori forti. Sono stati ideati quattro brevi video pubblicati sulla pagina Facebook di Carrefour Italia, e l’ultimo è la classifica degli slogan più belli selezionati tra quelli proposti dai suoi fan.

Continua a leggere “Carrefour e la campagna social Sottocosto con Giorgio Mastrota”

Come utilizzare Instagram in una strategia di web marketing [Infografica]

Come utilizzare Instagram in una strategia di web marketing [Infografica]

Dopo aver visto i cinque motivi per cui un’azienda o una start up dovrebbe essere presente sui social, e come utilizzare Telegram in una strategia di web marketing, soffermiamoci ora su Instragram, il social legato al visual che non permette soltanto di condividere fotografie legate alla propria vita privata, ma può essere utilizzato per la propria azienda in ottica di marketing. È importante riuscire a comunicare l’identità visual del proprio brand e creare una community ed interagire costantemente coi propri clienti e potenziali clienti.

Continua a leggere “Come utilizzare Instagram in una strategia di web marketing [Infografica]”

Come si fa l’abito da sposa su misura made in Italy? Intervista a Elena Barba di Ateleba Sposa

Come si fa l’abito da sposa su misura made in Italy? Intervista a Elena Barba di Ateleba Sposa

Entrare in un atelier di alta moda come Ateleba Sposa che produce abiti da sposa su misura significa immergersi in un’atmosfera da favola, unica per sentirsi come su una nuvola e volare leggere per atterrare poi nelle braccia dell’amato sposo. I faretti che fanno risaltare e scintillare i cristalli e gli strass e i tessuti lucidi di seta, gli abiti principeschi con lunghi strascichi, il volume delle ampie gonne, la sensualità del pizzo mescolato al tulle, il romantico scollo a cuore, le intriganti trasparenze dell’abito tattoo, gli specchi che riflettono la tua immagine da tutte le angolazioni con quell’abito bianco vaporoso tra corsetti, pizzi e tulle e quei bottoncini favolosi cuciti con maestria sulla cerniera che chiude l’abito da sposa che ti avvolge. E mi perdo in quest’immensità di eleganza, bellezza, stile e qualità.

Scopriamo il “dietro le quinte” di un laboratorio sartoriale e di un atelier di abiti da sposa su misura e come vengono ideati, cuciti e prodotti abiti da sogno, e le emozioni che li avvolgono, con l’intervista all’artigiana, stylist e wedding blogger Elena Barba di Ateleba Sposa situato nel cuore di Napoli, che esalta il made in Italy, l’arte sartoriale, la femminilità, il digitale.  Continua a leggere “Come si fa l’abito da sposa su misura made in Italy? Intervista a Elena Barba di Ateleba Sposa”

Perché un’azienda o una start up dovrebbe essere sui social?

Perché un’azienda o una start up dovrebbe essere sui social?

Nel ventunesimo secolo ci sono ancora aziende che sono riluttanti ad aprire un blog o una pagina Facebook o un profilo su Instagram, arroccate nelle loro tradizionali e quasi “preistoriche”, posizioni ed idee (come il prof. Ernesto/ Marco Giallini del film Beata Ignoranza). Sono restie ad aprirsi all’innovazione, al digitale e all’era dei mercati conversazionali in cui impera la condivisione sui social.

Sul perché aprire un corporate blog e quali siano i vantaggi del blogging, in particolare per start up, ma le stesse considerazioni valgono anche per le aziende, mi sono soffermata in queste slides che ho condiviso su LinkedIn e che sono andata ad approfondire in questo mio blog post. Mentre per scoprire come creare un blog aziendale di successo, giungi fino alla fine di quest’altro mio blog post..le cose preziose si fanno attendere 😉

Mi piace essere sempre concreta e partire da case study per giungere alla teoria e a linea guide.

Ecco una serie di dati, infografiche e motivazioni che potrebbero far voltare pagina alla tua azienda una volta per tutte, senza alcun pentimento o rimorso.

Continua a leggere “Perché un’azienda o una start up dovrebbe essere sui social?”

Il film Beata Ignoranza e l’era dei social

Il film Beata Ignoranza e l’era dei social

Oggi facciamo tappa al cinema. Partiamo dal film Beata Ignoranza, uscito nelle sale il 23 febbraio 2017 per la regia di Massimiliano Bruno e con Marco Giallini e Alessandro Gassmann, incentrato sulla dipendenza dalla rete, ma anche sull’amicizia e sulla famiglia, per fare alcune considerazioni su questo nostro mondo digital e social.

Continua a leggere “Il film Beata Ignoranza e l’era dei social”

Con la start up Splitit la colletta diviene digitale

Con la start up Splitit la colletta diviene digitale

Oggi ti voglio raccontare una storia fresca, solare e positiva come la primavera che è appena iniziata. La storia di un “cervello in fuga” che dall’Australia ritorna nella sua terra, la Sicilia, con un’idea brillante, innovativa e vintage nello stesso momento. Ricordi il classico “barattolo” di vetro, anche se poi sono “impazziti” fantasiosi salvadanai tra cui la forma più diffusa è il “porcellino” (secondo la tradizione cinese e indonesiana indica l’abbondanza e da noi, del maiale non si butta via nulla) dove mettere i propri “spicci” ed accumulare i risparmi? Partirò proprio dal concetto che esso incarna e mi soffermerò sul funzionamento di Splitit e della sua piattaforma per creare collette 2.0.

Continua a leggere “Con la start up Splitit la colletta diviene digitale”

Medioera 2017: il festival dell’innovazione e della cultura digitale

Medioera 2017: il festival dell’innovazione e della cultura digitale

Il talento è in tutti noi, ma occorre saperlo riconoscere, incanalarlo e potenziarlo, proprio come i muscoli che vanno allenati ed “alimentati”. Talento nello scrivere, nel suonare, nel comunicare, nell’uso di tecnologie, dei social media. È qualcosa di innato che permette di raggiungere risultati più o meni eccelsi ed elevarsi, ma per sapersi differenziare e non rimanere nella mediocrità o ancor peggio sprecare il talento, deve essere sempre coltivato, studiando e potenziandolo al massimo.

Sarà dedicata proprio al “Talento”, l’ottava edizione del festival dell’innovazione e della cultura digitale di Viterbo, Medioera, che si terrà dal 23 al 26 marzo 2017 presso lo Spazio Attivo Bic Lazio.

Continua a leggere “Medioera 2017: il festival dell’innovazione e della cultura digitale”

#SensationDrive: la web serie di Peugeot con il brand ambassador Stefano Accorsi

#SensationDrive: la web serie di Peugeot con il brand ambassador Stefano Accorsi

Siamo a giovedi. La settimana è quasi terminata. E in attesa del weekend, vi offro “sei percorsi guidati dalle sensazioni” ad alto tasso di leggerezza e di divertimento. Allacciate le cinture per guardare (approfonditamente) la web serie #SensationDrive di Peugeot, firmata e interpretata da Stefano Accorsi. Le sei puntate, dai due ai tre minuti, partono da un prologo comune.

Continua a leggere “#SensationDrive: la web serie di Peugeot con il brand ambassador Stefano Accorsi”

Le Sissi: la sartoria digitale che punta alle reti di imprese

Le Sissi: la sartoria digitale che punta alle reti di imprese

Quando si è alla ricerca di un abito capita sempre che si ha già un’idea ben precisa in mente, magari un modello che esalti al meglio la propria femminilità, ma girando negozi, outlet, centri commerciali, non riesci a trovarlo in nessun modo, neanche mettendo sotto sopra l’intero reparto e sfinendo la commessa che ti cerca di accontentare in tutti i modi ma i modelli sono uno peggio dell’altro: troppo lungo, troppo corto, troppo largo, troppo stretto, non si adegua alla tua silhouette né si avvicina alla tua idea iniziale. Ma ora anche il proprio abito dei desideri è a portata di click grazie alla start up che esalta il made in Italy e l’innovazione: Le Sissi. 

Continua a leggere “Le Sissi: la sartoria digitale che punta alle reti di imprese”

Find your Doctor: la start up che collega dottori di ricerca e aziende

Find your Doctor: la start up che collega dottori di ricerca e aziende

Ho lavorato al fianco di dottori di ricerca e ne ho intervistati diversi quando ero alla webradio dell’università e sono tanti che vivono in una situazione altamente precaria, dopo essersi tanto specializzati: non riescono ad inserirsi nel tessuto universitario né molto spesso al di fuori degli ambienti accademici. Ma dall’altro lato spesso le aziende e le piccole medie imprese hanno difficoltà nell’investire in innovazione e mancano le competenze interne ed hanno difficoltà a reperirle. Manca da sempre quel ponte comunicativo che mette in connessione le aziende e il mondo della ricerca accademica e in questo gap si pone la start up a vocazione sociale Find Your Doctor.

Continua a leggere “Find your Doctor: la start up che collega dottori di ricerca e aziende”