Come utilizzare Instagram in una strategia di web marketing [Infografica]

Come utilizzare Instagram in una strategia di web marketing [Infografica]

Dopo aver visto i cinque motivi per cui un’azienda o una start up dovrebbe essere presente sui social, e come utilizzare Telegram in una strategia di web marketing, soffermiamoci ora su Instragram, il social legato al visual che non permette soltanto di condividere fotografie legate alla propria vita privata, ma può essere utilizzato per la propria azienda in ottica di marketing. È importante riuscire a comunicare l’identità visual del proprio brand e creare una community ed interagire costantemente coi propri clienti e potenziali clienti.

Instagram ha raggiunto 700 milioni di utenti attivi mensilmente come ha reso noto dal suo blog, e in Italia sono oltre 9 milioni. Come si può vedere da questa fantastica e colorata infografica di Gramlike, la media degli account Instagram cresce del 16% al mese, l’engagement dei brand più importanti ha un incremento annuale del 53% ed è 10 volte superiore a quello di Facebook, 54 volte quello di Pinterest e 84 volte maggiore rispetto a quello di Twitter. Inoltre sono 200 milioni gli utenti attivi quotidianamente per le Instagram Stories, per maggiori dettagli vedi questi dati.

Instagram Marketing for Business: come raggiungere il successo e quali tool utilizzare

#1. Crea un Profilo Business & Inserisci la Bio

Crea un profilo Instagram business, e le “informazioni commerciali” che provengono dalla pagina Facebook annessa, andranno a coesistere alle “informazioni private” che resteranno tali e che corrispondono al “creatore” dell’account.

Per i professionisti del web e che coloro che offrono servizi alle aziende e privati, e che posseggono già una pagina Facebook, Instagram offre la possibilità di trasformare il proprio profilo personale in una pagina business e ad avere così direttamente in app gli insights (visualizzazioni, copertura, post più popolari, i dati di insight sulle Storie, e per quanto riguarda i follower, le informazioni sono suddivise per genere, fasce d’età, i luoghi più popolari, gli orari e i giorni in cui i sono online e più attivi, e l’incremento nell’ultima settimana; inoltre per ogni foto/post condiviso si può facilmente visualizzare il numero totale dei like e dei commenti, le visualizzazioni, la copertura, l’interazione e se l’immagine è stata salvata da qualche utente, proprio come in una classica pagina Facebook). Un account business inoltre, permette di creare campagne di promozione a pagamento ed essere contattati più facilmente, infatti compariranno le informazioni riguardanti a “Chiama”, “E-mail”, “Indicazioni”. Per trasformare il proprio profilo personale in professionale, basta andare in “Impostazioni” , poi “Account” e cliccare su “Passa a un profilo aziendale”.

Nella bio bisogna essere sintetici, creativi ed accattivanti utilizzando ad esempio delle emonji rappresentative ed evocative. Consiglio di leggere questo articolo di approfondimento sulla bio di Instagram di Mimulus, scritto da Roberto Cobianchi.

instagram marketing terranova abbigliamento instagram for business Giuseppe Zanotti design

#2. Fotografa i tuoi prodotti

Fotografa le tue creazioni e i tuoi prodotti o servizi ai clienti e potenziali clienti, mostrando gli usi, eventuali tutorial e coinvolgendoli nei commenti e nel lasciare i propri feedback personali e nell’invogliarli a taggare l’azienda o la start up nelle loro foto sui prodotti e servizi. Inoltre, da febbraio 2017 Instagram offre anche la possibilità di condividere, grazie all’introduzione degli Album, 10 foto e video in un unico post, anche se la qualità ne risulta un po’ compromessa.

instagram marketing thuninstagram marketing roadhouse restaurant

#3. Rivela il backstage

Mostra il “dietro le quinte” della creazione di un prodotto che sia di artigianato o meno, e la cura nella scelta dei materiali e nelle rifiniture, come fa in questo post #TomHope con i suoi braccialetti che si ispirano al mondo della nautica, degli, oceani, dei viaggi in mare.

instagram marketing thetomhope

Mentre, Pandora nel suo account Instagram ha condiviso un video con l’esperienza della visita dei suoi clienti aficionados al suo stabilimento.

instagram marketing pandora video

Si può mostrare cosa succede negli uffici, o nel punto vendita, o nell’albergo o bed & breakfast. Inoltre, per gli hotel si può fotografare, oltre alle camere, alle varie zone di relax e a tutti i confort che offrono, anche le bellezze del territorio di appartenenza, consigliando ai turisti e loro ospiti/clienti, i monumenti e i luoghi da visitare. Inoltre, nelle fotografie postate su Instagram può essere inserita anche la geolocalizzazione che permette di aumentare le visualizzazioni.

instagram marketing beb borgotepoliniinstagram marketing tenuta la fortezza campaniainstagram marketing carone suite hotel

#4. Edita le foto

È buona norma creare un proprio stile, riconoscibile e distinguibile a colpo d’occhio, e scegliere al massimo due argomenti da sviluppare per creare uno storytelling armonioso, coerente col proprio business e magari facendo prevalere i colori che contraddistinguono il proprio logo. È buona norma prediligere uno sfondo bianco e creare un “set”, disporre con cura i prodotti o soggetti, e cercare la giusta luce per scattare le foto. Inoltre è meglio prediligere sempre lo stesso filtro, anche se personalmente preferisco lasciare la fotografia naturale e migliorarne solo la luminosità ed eventualmente regolare i contrasti.

Ad esempio Activia riprende il colore verde del proprio logo e che rimanda alla sua filosofia salutista e green, mentre Grana Padano propone piatti altamente invitanti, ripresi rigorosamente dall’alto.

instagram marketing activiainstagram marketing activia 2.jpginstagram marketing grana padano

#5. Scrivi una didascalia accattivante & Usa gli hashtag giusti

Ogni foto o video postato deve essere accompagnato da una didascalia che sappia narrare ed approfondire il livello visual del racconto e che contenga gli hashtag giusti in modo da coinvolgere il maggior numero di utenti in target. Si possono utilizzare massimo 30 hashtag nella descrizione ed altri 30 nei commenti e vanno inseriti quelli più popolari ma anche quelli più specifici e di nicchia in modo che la proprio foto o video rimanga posizionato tra i “Post più popolari” relativi ad un determinato hashtag. Per trovare i giusti hashtag da inserire si può selezionare l’icona della lente di ingrandimento nell’app di Instagram e digitale in “Cerca” e comparirà una lista con gli hashtag più gettonati e si può scegliere di effettuare la propria ricerca tra le opzioni “Tutto”, “Persone”, “Hashtag” e “Luoghi” che servirà per la geolocalizzazione eventualmente. Oltre a questa possibilità che ricorda Google Suggest, si può utilizzare Websta, un tool che analizza le performance su Instagram e suggerisce i “Top 100 Hashtags” o l’app HashTags che fornisce gli hashtag più popolari suddivisi in varie categorie.

#6. Lancia hashtag legati al tuo business

Per creare il coinvolgimento della propria community si possono pensare hashtag creativi connessi al core business della propria azienda o start up, legati quindi al proprio servizio o prodotto e invogliare gli utenti a scattare e condividere le proprie foto. Per una start up N.I.Te come ti ho raccontato qui, ho creato e lanciato l’hashtag #ScattiDiScrittura, in quanto il suo core business è proprio la scrittura a mano. Ma vediamo alcuni case history dal mondo delle aziende: Mulino Bianco invita, nella bio, a condividere la foto della colazione con gli hashtag #MulinoBianco e #LaprimaCosaBella, mentre Original Marines ha lanciato #MomentiOriginal.

instagram marketing mulino biancoinstagram original marines hashtag azienda

#7. Condividi frasi motivazionali o citazioni

In una strategia di Instagram marketing per aziende o start up si può inserire la creazione e condivisione di foto proprie o immagini accattivanti prese dal web, con diritto di utilizzo, su cui sovrapporre frasi motivazionali o citazioni dai grandi personaggi, ma sempre coerenti col proprio business e target. Si può inserire eventualmente il proprio logo per quanto riguarda una start up in particolar modo, in quanto ha bisogno di aumentare la brand awareness, ovvero la sua riconoscibilità. Inoltre si può puntare anche al real time marketing o instant marketing e creare post in base alle ricorrenze, agli eventi, alle news del giorno come ad esempio il Black Friday o il Festival di Sanremo o il divorzio di Angelina Jolie e Brad Pitt.

instagram marketing pan di stelle esmpio prodottoinstagram marketing mulino bianco real time marketing

#8. Regram di foto in cui si è taggati

È buona norma ringraziare sempre i propri follower e riproporre sull’account Instagram delle aziende e start up le foto in cui si è taggati o il contributo dell’utente che partecipa con l’hashatag lanciato dal brand, come in questo caso fa Pan di Stelle. Per ripostare su Instagram si possono utilizzare app come Repost o Regram.

instagram regram aziende Pan di stelle

#9. Organizza Contest

Tenendo in considerazione la mission aziendale, si scelgono un tema, l’hashtag giusto, il premio (un gadget, un prodotto omaggio, un buono sconto), si stila il regolamento e si promuove il contest.

instagram marketing contest tomhope

 Per approfondimenti leggi gli articoli di Andrea Toxiri e di Luca Borghi.

L’infografica: Instagram for business

Instagram for business giodit

 

Per restare sempre aggiornato sulle novità ed avere contenuti esclusivi,

unisciti al canale Telegram e segui la pagina Facebook.

 

 

6 pensieri riguardo “Come utilizzare Instagram in una strategia di web marketing [Infografica]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...