I social media e le aziende: uno studio sull’utilizzo

I social media e le aziende: uno studio sull’utilizzo

I social media sono entrati in punti di piedi nelle aziende, start up e pmi, ma assumono ogni giorno un ruolo sempre più importante nella comunicazione con i propri clienti e fan. Ma come vengono utilizzati i social nelle attività aziendali? Una ricerca rivela le piattaforme utilizzate, il budget stanziato, l’organizzazione gestionale e le percezioni di efficacia. Permette, inoltre, di capire la direzione che stanno imboccando le imprese nella digitalizzazione, nella crescita della propria presenza sul web ed in particolare nella gestione dei social. 

Ruolo e performance dei social media nella gestione aziendale

Lo studio condotto dal CRIET (Centro di Ricerca Interuniversitario in Economia del Territorio), in collaborazione con il FAC – TBS Group e IPSOS, ha coinvolto circa 300 aziende presenti in Italia, Francia, Germania e Spagna. In particolare sono state prese in considerazione realtà aziendali piccole (fino a 50 dipendenti), medie (50-250 dipendenti) e grandi (oltre 250 dipendenti), sia in ambito business to business (B2B) che business to consumer (B2C).

Le aziende intervistate dichiarano di usare almeno cinque canali digitali, e se il sito web resta il canale principale, i social incalzano e la multicanalità risulta far da padrone.

Dal confronto con lo studio dello scorso anno, Facebook si conferma essere il social network più utilizzato dalle aziende italiane (95%), seguito da Twitter (72%) e al terzo posto YouTube (81%). La ricerca mostra anche una significativa crescita per Instagram che passa dal 29% dello scorso anno ad un 69% e LinkedIn che dal precedente 45% si attesta sul 64%.

Ma sono sempre le grandi aziende a far da traino, il 75% ha introdotto i social da più di tre anni.  I social media sono utilizzati per molteplici attività, come diffondere informazioni, monitorare i concorrenti, lanciare e testare nuovi prodotti, ma soprattutto per interagire e relazionarsi col cliente. L’obiettivo primario del social media marketing resta il brand management e per l’89% di incrementare la brand awareness, per l’87% la brand reputation e per il 59 % migliorare la customer satisfaction.

Un altro aspetto che è stato rilevato dallo studio targato CRIED è che la comunicazione social è integrata in una strategia insieme alla comunicazione offline e online. E la gestione dei social è prevalentemente affidata a risorse umane interne alle aziende o in concomitanza ad un personale esterno che risulta però sempre in minoranza.

I social media e le aziende

È da osservare inoltre che la gestione dei social media, va a sovrapporsi ad altri funzioni aziendali, in particolare di comunicazione.

Il Social Media Marketing nella gestione aziendale

Un dato rilevante è che il 78% delle grandi aziende a fronte del 71% delle piccole alloca un budget esclusivamente per la comunicazione social, anche se sostanzialmente resta al di sotto del 10%, ma con una propensione ad aumentarlo nei prossimi tre anni.

La presentazione della ricerca: CRIET Incontra 2017

La ricerca è stata presentata il 21 giugno 2017, nell’ambito del convegno “Marketing Innovation Hub – Ruolo e performance dei social media nella gestione aziendale” che si è svolto nell’auditorium “Guido Martinotti” dell’Università degli Studi di Milano-Bicocca. Giunto alla seconda edizione, ha reso possibile anche il confronto con i dati rilevati 2016. Alla presentazione della ricerca sono intervenuti: Roberto Chierici, Barbara Del Bosco e Alice Mazzucchelli, team di ricerca dell’Ateneo milanese e CRIET, Andrea Alemanno e Claudia D’Ippolito, team di ricerca IPSOS. Hanno preso parte al convegno anche: Angelo Di Gregorio, professore ordinario dell’Università di Milano-Bicocca e direttore CRIET, Matthieu De Montgolfier, Ceo TBS Italy & Switzerland, Luca Zanderighi, professore di Economia e gestione delle imprese all’Università di Milano, Moreno Ferrario, Senior sales manager LinkedIn, Alberto Gugliada, Ceo BrandMade, Luigi Maccallini, responsabile Comunicazione retail BNL Gruppo BNP Paribas, Giuseppe Mayer, Ceo Testa Digital Hub – Armando Testa, Simona Portigliotti, Senior marketing manager Gamestop Italia, Paolo Teoducci, Brand strategy & media TIM.

Conclusioni

Se da un lato aumenta la consapevolezza sull’utilizzo dei social da parte delle aziende, dopo un periodo di rifiuto e un altro di timido avvicinamento, dall’altro aumenta anche la consapevolezza degli utenti online.

Un altro studio condotto dal Reuters Insitute, Digital News Report 2017, su un campione di 70 mila lettori di news online in 36 Paesi del mondo, compresa l’Italia, evidenzia come il rapporto coi social per quanto riguarda l’informazione risulta compromesso, per via delle fake news. Si è così più sospettosi nei confronti dei social, anche se Facebook è scelto per aggiornarsi sulle news dal 47% degli intervistati, seguito da YouTube (22%), Twitter (10%) e Instagram (6%). Ma le app di messaggistica, in particolare WhatsApp, sta diventando uno dei canali principali attraverso cui le persone scoprono, condividono e discutono di news. In Italia l’uso di WhatsApp per le notizie è infatti passato dal 20 al 24% nell’ultimo anno.

 Le dinamiche della comunicazione online sono in continua evoluzione e le aziende devono continuare ad investire in strategie digitali, esplorando e adottando sempre nuovi strumenti, ed adattandosi al mezzo.

Per restare sempre aggiornato sulle novità ed avere contenuti esclusivi,

unisciti al canale Telegram e segui la pagina Facebook.

Un pensiero riguardo “I social media e le aziende: uno studio sull’utilizzo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...